Categorie
Storie

Le donne ameranno le donne – Navigando dentro e fuori da qualsiasi porto! | Storie di sesso lesbico

Edith geme e ci lecchiamo in bocca mentre ci scopiamo con le dita a vicenda senza fine in vista. Istintivamente, lentamente, estraiamo le nostre dita e mettiamo le nostre dita nella bocca degli altri per una buona suzione e gusto – o una buona anteprima per quello che doveva ancora venire…

Le donne ameranno le donne – Navigando dentro e fuori da qualsiasi porto!

Con Abby Meyer e Edith Rothwaters

Ho una confessione da fare. Sono una giovane donna "20 qualcosa" che fantastica sul mio desiderio segreto insoddisfatto – "La donna matura". Almeno l'idea di tutto questo mi rende sexy perché non ho mai sperimentato nulla di tutto questo – fino ad ora. Mi addormento ogni notte pensando di essere trattenuto da una donna più anziana. Fantasie, mere fantasie, mi dico. Per qualche strano motivo oggi sento che le cose stavano per cambiare…

Sono Abby e adoro le passeggiate mattutine lungo il molo del porto, il sole che sorge in lontananza, gli yacht alla mia sinistra e alla mia destra con la rugiada notturna che luccica. Percorro la distanza della vecchia struttura del molo gemendo al risveglio di un nuovo giorno.

C'è uno yacht che non ho mai visto prima, "The Lady Shanty". Deve essere un 70 piedi, tutto bianco con strisce azzurre che danzano magnificamente al sorgere del mattino. Ho dovuto fermarmi un secondo e ammirare la vista. Che meraviglia quello che l'oceano può in qualche modo portare in una sonnolenta cittadina costiera come Mulholland Rise.

Mentre il sole mattutino getta un bagliore caldo e luminoso sulla torreggiante nave oceanica, sento una voce che mi riporta in sé. "Buongiorno", annuncia allegramente una donna dal ponte di questa lussuosa imbarcazione. Tutto quello che vedo è la sagoma di una figura in un abito estivo che sorseggia la sua tazza di tè nella luce del mattino.

Tornando in me, "Oh scusa, Um – Buongiorno!" Rispondo. Rimango fermo ora sentendo la vecchia struttura del molo gemere un po' di più. "Sei appena arrivato la scorsa notte?" "Ieri all'ora di pranzo in realtà, ehi, mi chiedevo se potessi sapere dove sarebbe il miglior supermercato – ho davvero bisogno di ottenere un po' di pezzi."

Sono immediatamente deliziato dalla cordialità della sua voce, "Certo, ce n'è una fantastica proprio su Main Street e Argyle Street…". la barca per stringermi la mano. "Mi dispiace così tanto, posso offrirti una tazza di tè?"

"Beh, Um, Ar…" Inciampo fuori dalla mia balbuzie, "Sono Abby, e mi piacerebbe una tazza di tè." Guardo e ora vedo, il volto più accogliente che abbia mai visto. Salgo a bordo e ammiro la meravigliosa imbarcazione oceanica da dove mi trovo, ma ciò che ammiro di più è la splendida donna che mi accoglie – come in un sogno.

La seguo giù per i gradini e in cucina dove il bollitore è ancora fumante da prima. I miei occhi vagano da qui a là mentre ammiro la magnificenza di che mestiere e che donna meravigliosa a capo di tutto. "Come prendi il tè, Abby?"

Il modo in cui questa donna ha usato il mio nome è stato tra i sentimenti più calorosi che abbia mai avuto. "Oh, Ar… solo bianco e uno sarebbe davvero carino… Lo apprezzo molto, Um, Edith." Ho dovuto dire il suo nome, Edith, che bel suono!

“Non è affatto un problema tesoro, sono da solo da circa un mese, tra me e te, sto diventando un po' pazzo se capisci cosa intendo. Sei sicuramente il mio sconosciuto benvenuto mattutino.” Mi porge un tè e mi sorride con il calore di un benvenuto della porta accanto.

Edith deve avere almeno quarant'anni e almeno un paio di centimetri sopra di me. Gocciolando con un'aria di disinvoltura che solo una donna di posizione potrebbe osare prendere in giro, come A Hollywood Trophy Out Of Sight e Out Of Mind. I suoi capelli biondi sporchi e i suoi occhi nocciola, una giovane donna come me, potrebbero perdere la completa integrità se solo aprissi la mia mente a te.

Con tutto questo pensiero che attraversa la mia testa oberata di lavoro, mi sento sempre così strano mentre guardo sfacciatamente su e giù per la totalità del mio nuovo affascinante amico. Mentre siamo in piedi l'uno di fronte all'altro, Edith mi sciocca come nient'altro: "Sai, Abby, quale sarebbe il modo più sorprendente per iniziare oggi sarebbe una succhiata di tette da una donna giovane e carina come te".

L'ho guardata negli occhi e lei nei miei mentre in qualche modo gravitavamo l'uno verso l'altro. L'ultima cosa che ho saputo è che eravamo sul divano. Abbassò il vestito mattutino ed espose una tetta e poi l'altra. Senza pensarci due volte mi abbassai all'altezza dei suoi seni aspettando solo che la mia ultima spinta di coraggio avvolgesse un capezzolo a tale nella mia bocca con completa delizia.

In poco tempo stavo facendo quello che sembrava così completamente naturale, accogliente e amorevole: stavo succhiando le tette! Leccando tutto intorno le sue tette ben formate e accarezzando l'altra mentre muovevo la lingua intorno ai meravigliosi capezzoli. Voglio succhiare queste tette per sempre.

La sua mano trovò delicatamente il fondo del mio vestito da mattina a fiori e iniziò a tirare un po'. Oh mio dio, sto succhiando le tette di questa bellissima donna matura e questa stessa bellissima donna matura sta sollevando lentamente il mio vestito – per avere accesso – a me!

Sto prendendo a coppa e stringendo una tetta e poi l'altra, e ritorno a succhiare. "Oh tesoro, come adoro assolutamente avere le tette succhiate al mattino, la tua bocca è semplicemente meravigliosa sulle mie tette." Continuo a succhiare, e ora, con questo incoraggiamento crescente, succhio ancora di più. Succhio ora come se volessi berla! Lei geme.

Mentre succhio e lei geme, riesco quasi a sentirla gemere direttamente nella mia bocca e sulla mia lingua. La vibrazione di lei inizia qualcos'altro. Non ho mai fatto niente di simile prima, per non parlare di una bella donna matura che mi geme proprio in bocca. Sento un leggero schizzo sul palato. Voglio di più. Ho bisogno di più. Prendo a coppa il suo seno un po' più stretto e lei schizza ancora di più adesso. Mi nutre.

Accarezzandomi, la sua mano ora è dentro le mie gambe – mi stuzzica. A metà dell'interno coscia e poi di nuovo fino al ginocchio lei stuzzica avanti e indietro, conoscendo i bottoni mistici che solo noi donne condividiamo così in profondità. I suoi capezzoli sono così duri e inzuppati. Divoro l'umidità mentre la sua mano gioca all'interno della mia coscia come se fosse la prima volta.

"Tesoro", mette in pausa il mio succhiare per un secondo e convince la mia bocca bagnata e bagnata verso l'alto e alla sua bocca, ci baciamo appassionatamente con le bocche spalancate, le lingue che vagano. Si sta gustando "direttamente dalla bocca dei cavalli" – per così dire, ci stiamo baciando a bocca aperta – condividendo il suo latte.

Proprio in quel momento la sua mano tocca il lato delle mie mutandine. Apro le gambe per lei e poi le chiudo sulla sua mano, cercando di tenerle la mano lì con l'abbraccio delle mie gambe. La sua mano matura ora gioca con le mie mutandine con una mano e con l'altra inizia ad accarezzarmi le tette. Queste sue mani mature sulle mie mutandine e sulle mie tette sono tutte insieme – squisite.

Succhio la sua lingua fino in fondo nella mia bocca, poi torno alle sue tette per assaggiare un altro po' di latte e poi torno indietro e faccio tutto di nuovo. Finalmente la sua mano è dentro le mie mutandine – sono in paradiso. Le sue dita entrano così delicatamente in contatto con la mia femminilità. Un dito scivola dolcemente sul mio tumulo e lentamente più in basso, fino al mio culo, poi di nuovo sul mio tumulo.

In poco tempo, la natura fa il suo corso e ho bisogno di avventurarmi tra le gambe del mio nuovo amante. Il suo abito mattutino consente lo stesso accesso che il mio consente mentre la sua mano ora stuzzica la mia fessura. Faccio scorrere la mano lungo la sua coscia interna e come per darmi il benvenuto, lei apre la sua figa e orgogliosamente per me con cui giocare.

Con la mia stessa umidità che inizia ad aiutare la mano di Edith a scivolare e scivolare su e giù, condividiamo le lingue all'interno delle nostre bocche. Ora infilo la mano nelle sue mutandine e tocco per la prima volta la fica di una donna matura molto bella. Faccio scivolare la mia mano, poi le dita, sulla femminilità di questa donna per la mia prima volta, facendomi tremare il respiro.

Il suo dito sta spingendo dolcemente e sta strofinando ora, ed eccolo lì, un polpastrello è dentro di me. Adesso macino un po' nell'amorevole reciprocità, e spero che ancora di più del suo dito si faccia strada dentro di me. Mentre questo progredisce, prendo il suo comando e inizio a sentire la sua vagina ora come se stessi adorando una bella fica. Così surreale. Sicuramente Edith è anche più bagnata di me. Il mio dito scivola dritto dentro.

Edith geme ora, e ci lecchiamo l'un l'altro in bocca mentre ci fottiamo con le dita a vicenda senza fine in vista. Istintivamente estraiamo lentamente le nostre dita e mettiamo le nostre dita nella bocca degli altri per un buon succhiare e assaggiare – o una buona anteprima per quello che doveva ancora venire.

In pochi secondi le nostre mutandine erano completamente fuori e ci stavamo organizzando in una posizione di 69. Le sue gambe ora sono così in alto e aperte che non vedo l'ora di affondare la lingua dentro questa figa matura. Lecco tutto, facendola bagnare tutto intorno alla sua fica. In questo momento sta toccando me, i miei fianchi, poi il mio culo, dirigendomi lentamente su e giù sulla sua bocca matura affamata.

Le nostre pance sono completamente l'una contro l'altra mentre succhiamo, baciamo, lecchiamo, leccamo la femminilità l'una dell'altra per la prima volta. La sua lingua va al mio ano ora e si muove intorno a quest'area finché non sento la sua lingua spingere contro il mio culo. Il mio culo la lascia entrare. Mi muovo di un tocco avanti e indietro aiutando "dentro" e "fuori" la sua lingua matura più cattiva, assaggiando all'interno del mio punto più cattivo.

Devo assaggiare lo stesso, quindi in poco tempo sono più in basso rendendo il suo ano tutto fradicio pronto per l'ingresso della mia lingua. Siamo entrambi ANUS l'un l'altro per circa mezz'ora mentre allo stesso tempo lavoriamo le nostre fighe femminili per completare e raggiungere l'orgasmo. Climax all'unisono mentre ci stringiamo amorevolmente l'uno all'altro, ci amiamo, ci prendiamo cura l'uno dell'altro, nel modo più bello in cui ogni essere umano potrebbe prendersi cura l'uno dell'altro.

Venti minuti dopo ci siamo girati entrambi e ci siamo sdraiati l'uno nelle braccia dell'altro sfiniti, soddisfatti, completi. Ci stiamo baciando. Ci stiamo abbracciando. Perdersi negli occhi l'uno dell'altro – e il gusto erotico persistente che siamo noi!

“Questo giorno deve essere il giorno più felice della mia vita,” sbottai. Sappiamo entrambi in qualche modo che questo è solo l'inizio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.